Ancora 5 anni di concretezza

#hofatto




Mi occupo di politica fin da ragazzo; per me la politica è da sempre passione e servizio. Negli ultimi cinque anni sono stato deputato della Repubblica; per chi, come me, ha avuto il privilegio di rappresentare i propri concittadini in Parlamento, il rendiconto dell'attività svolta è la premessa di qualunque futuro discorso. Queste sono alcune delle battaglie che ho condotto -e che intendo continuare a condurre- per migliorare la vita reale delle persone.

In 5 anni di mandato in Parlamento

ho fatto:

Rottamazione delle cartelle di Equitalia
La norma ha permesso a chi non ha potuto rispettare le scadenze di essere riammesso, senza alcuna sanzione, al beneficio della rateizzazione, evitando di vedere aggrediti i propri beni.
Un'operazione da oltre 2 miliardi e 200 milioni di euro.
Divieto di anatocismo
Mi sono battuto per la norma che vieta alle banche di utilizzare la pratica dell'anatocismo, cioè di pretendere interessi sugli interessi per gli scoperti bancari.
Web Tax
Insieme ad altri colleghi, mi sono battuto per garantire che i giganti del web (da Google a Facebook, da Amazon a Microsoft) che qui producono utili, paghino le tasse in Italia.
La norma impone alle web company l'apertura di Partita Iva -italiana- che consenta la fatturazione e la conseguente riscossione dei volumi di vendita realizzati in Italia.
Norma antievasione sulle transazioni degli atleti
In Commissione bilancio ho fatto approvare una norma antievasione sulle transazioni degli atleti professionisti. L'emendamento impone di tassare una percentuale pari al 15% dell'importo derivante dalla compravendita degli atleti, con lo scopo di far emergere utili spesso nascosti al fisco e dunque incrementare il gettito fiscale. Una norma che diminuisce i contenziosi fiscali tra atleti e l'amministrazione finanziaria.
Salvaguardia degli ospedali periferici
Il mio impegno politico è da sempre a difesa della sanità pubblica. L'offerta di cura diffusa sul territorio e la fondamentale salvaguardia degli ospedali periferici, sono una parte irrinunciabile delle mie battaglie.
La norma che ha garantito il funzionamento dei presidi ospedalieri nei territori del cratere, senza riduzione di reparti e servizi, ne è la dimostrazione concreta.
A difesa di questi principi non ho mai esitato a contrappormi a qualsiasi governo regionale.
L'emendamento al D.L. Emergenza da me presentato ha permesso alla regione Abruzzo di poter lavorare più agevolmente alla riorganizzazione della rete ospedaliera. Nello specifico, l'emendamento prevede la sospensione degli effetti del D.M. 70 per i comuni ricadenti nel cratere sismico dell'Aquila del 2009 e per i comuni del cratere sismico 2016.
6 miliardi di euro per la ricostruzione post-terremoto
In sinergia con il Governo mi sono dedicato a sbloccare i fondi per la ricostruzione e per gli adeguamenti antisismici. Un atto di cuore e di ragione per sanare le profonde ferite del terremoto, da quello dell'Aquila, con lo stanziamento di 6 miliardi di euro, a quelli del 2016 e del 2017.
Con un emendamento al D.L. Enti locali -approvato nelle commissioni bilancio e finanze- è stato istituito il fondo per le calamità naturali. L'inizio di un percorso che va nella giusta direzione: prevenzione e non solo riparazione. Attraverso interventi infrastrutturali per evitare che si ripetano le tragedie cui troppo spesso, negli anni, abbiamo assistito.
L'emendamento presentato in Commissione Ambiente (nell'ambito dello Sblocca Italia) sul piano organico di riorganizzazione normativa sulla ricostruzione dell'Aquila, di cui sono primo firmatario, assegna direttamente ai Comuni la manutenzione straordinaria degli alloggi del progetto CASE e dei MAP, attingendo dal fondo per la ricostruzione post terremoto.
Avvio dei lavori di bonifica per il sito di Bussi
Il mio lavoro in Parlamento ha messo la parola fine all'annosa gestione commissariale del bacino Aterno-Pescara, in particolare per il sito di Bussi.
Proprio in questi giorni sono stati aggiudicati i lavori di bonifica.
Il risultato raggiunto, a due anni dalla pubblicazione della gara, è una tappa fondamentale per la rinascita del sito oltre che un segnale importantissimo per tutto l'Abruzzo. L'aggiudicazione è la testimonianza concreta di come la volontà di porre fine al commissariamento sia stata giusta e sia stata presa nell'interesse collettivo.
Con la bonifica tornano disponibili 7 ettari di terreno utili per la reindustrializzazione del sito.
Con un emendamento alla Legge di Stabilità approvato in Commissione e poi adottato dalla Camera, ho fatto in modo che si prorogassero di quattro anni gli incentivi per gli impianti a biomasse.
Infrastrutture
Sulle infrastrutture, le priorità sono state la messa in sicurezza delle nostre autostrade, la A24 e la A25, lo stanziamento di 1,5 miliardi di euro per la linea ferroviaria Pescara-Roma, la soppressione degli oneri aeroportuali nonché la promozione turistica del territorio con i treni storici.
Antonio Castricone

Candidato alla Camera dei deputati
Collegio Uninominale 4 | Chieti-Sulmona-Val Pescara